fb
foto
--> | More

Eliminare la PASTA dalla dieta favorisce il dimagrimento?

Spesso viene consigliato come migliore tecnica di dimagrimento: togliere pasta, pane, pizza dalla dieta settimanale e attendere il risultato sul peso. 

Sicuramente la logica delle calorie ci insegna questo: se noi togliamo gli alimenti che hanno più calorie , dovremmo ottenere il miglior risultato sul dimagrimento. Ma questo risultato purtroppo che si ottiene nelle prime 2 settimane di dieta senza carboidrati,  è un dimagrimento "fittizio" perchè in realtà facendo così non si perde massa grassa, ma l'acqua, che è legata alle molecole dei carboidrati che costituiscono il pane e la pasta, quindi non appena si riprende l'assunzione di questi alimenti questi kg di acqua  ricompariranno immediatamente.

Se la dieta, invece, viene impostata solo sulle proteine per tempi prolungati,  ciò risulterebbe dannoso per la salute in particolare per il fegato e i reni. Oltre al fatto che mangiando solo proteine, senza carboidrati che forniscono l’energia, le proteine non potranno svolgere la loro funzione plastica cioè di costruzione di tessuti, sistema immunitario, riparazione dei tessuti.

L’importante non è eliminare la pasta dalla dieta ma è importante scegliere i momenti in cui consumarla, la qualità del carboidrato e la quantità giusta e anche  il grado di cottura.

Eliminare la pasta dalla dieta favorisce il dimagrimento? l’importanza dell’indice glicemico  

L’indice glicemicoserve a misurare la velocità con cui cresce il valore della glicemia, cioè gli zuccheri nel sangue dopo aver mangiato un alimento; il valore che si ottiene si confronta con il valore che si ha dopo aver assunto glucosio, a cui viene attribuito il valore 100.

I carboidrati e gli alimenti si classificano in base all’ IG e si dividono in quelli ad alto valore glicemico (oltre 70), tra cui i dolci e le torte e le bevande zuccherate , le patatine fritte in sacchetto, i wafer, i cornflakes zuccherati,.

Quelli con valore medio e medio alto, (IG tra 56 e 69) tra cui il pane bianco, i biscotti, le patate, le brioche, l’uva passa ed alcuni tipi di frutta e verdura (carota, melone, zucca).

Ci sono infine quelli a valore basso (IG sotto 56) che comprendono tutta la frutta e la verdura (escluse le eccezioni), i latticini , i cereali integrali (soprattutto avena e orzo) e, anche la pasta di grano duro cotta al dente.

La pasta fatta con il grano duro se cotta al dente ha un Indice Glicemico di "soli" 45 punti. Tanto per fare un confronto, il pane bianco ha valore 70.                                                          

A causa di queste inadeguate informazioni, la decisione di seguire una dieta fai da te con l’esclusione dei carboidrati,  crea una dieta sbilanciata . Quando i carboidrati della dieta vengono fortemente ridotti, l’organismo deve fabbricarsi da sé il glucosio , utilizzando come substrati proteine e grassi. La formazione di zuccheri dalle proteine, se si protrae nel tempo, porta a una riduzione della massa magra, perché priva l’organismo del materiale principale di cui è costituito il muscolo, oltre a una perdita di minerali . Mentre se si utilizzano i grassi per la costruzione degli zuccheri mancanti , si ha una  liberazione eccessiva di acidi grassi che provoca, nel lungo periodo, una condizione patologica che si chiama acidosi, pericoloso per la salute.

I carboidrati nella dieta sono indispensabili per mantenere un buono stato di salute e di forma fisica, perché forniscono l’energia necessaria per il corretto funzionamento dell’organismo.

Per contattarmi direttamente scrivi a: manuela.corain@studiomansei.it

Dott.ssa Emanuela Corain
Tecnologa alimentare - Naturopata - Vega test - Intolleranze alimentari

 



Ti puoi rivolgere a noi per:

  • Nausea e disturbi in gravidanza
  • Dolori mestruali e sindrome premestruale
  • Bruciori, pruriti vaginali, cistiti
  • Perdite urinarie
  • Prolasso uterino, della vescica,
    del retto
  • Disturbi alimentari
  • Disordini tiroidei, metabolici, ormonali
  • Alimentazione per il diabetico, nefropatico, cardiopatico, iperteso
  • Stitichezza, colite, gonfiore/dolore addome
  • Sovrappeso
  • Gambe gonfie, ritenzione idrica, cellulite
  • Dolori osteo-articolari, problemi posturali
  • Cervicalgie e cervicobrachialgie, lombalgie e lombosciatalgie,
    scoliosi e paramorfismi vertebrali
  • Mal di testa
  • Allattamento e svezzamento
  • Malattie del bambino e prevenzione
  • Disturbi della menopausa
  • Disturbi psicosomatici
  • Ansia, attacchi di panico

L'equipe al completo, curriculum e contatti, hai domande?

Dr.ssa Annamaria Mussato

Dr.ssa Annamaria Mussato


Ginecologa, Agopuntrice, Omotossicologa, Operatrice FastResetŪ
Vai alla pagina personale...

 Dr.ssa Emanuela Corain

Dr.ssa Emanuela Corain


Tecnologa alimentare, Naturopata - Vega test, Intolleranze alimentari
Vai alla pagina personale...

Simona Calestani

Simona Calestani


Operatrice FastResetŪ Consulente Fiori di Bach e Fiori Californiani Iscr. Reg. IT Floriterapeuti Massaggio Tui Na
Vai alla pagina personale...

Silvana Olcese

Silvana Olcese


Ostetrica
Vai alla pagina personale...

Piera Digonzelli

Piera Digonzelli


Terapista shiatsu e massaggi
Vai alla pagina personale...

Maria Garcia Gestoso

Maria Garcia Gestoso


Counselor Professionista certificato REICO
Istruttore Tecnico Benessere registrato ASI
Vai alla pagina personale...

Dr.ssa Monica Bossi

Dr.ssa Monica Bossi


Medicina Interna, Nutraceutica, Medicina funzionale, Endocrinologia, Omeopatia, Medicina olistica
Vai alla pagina personale...

Via Francesco d'Ovidio, 6 Milano - P. IVA 11160700156 - Tel. 02 70634971 - E-mail: info@studiomansei.it - Agenda